Liceo Statale Scientifico e Classico

«Ettore Majorana»

Desio

Il profilo professionale del Majorana

Il portfolio dello studente liceale

Il Collegio dei Docenti, nel rispetto delle indicazioni nazionali e dei piani di lavoro dei Dipartimenti, ha indicato le competenze che lo studente deve possedere alla fine del biennio e dell’intero percorso dei diversi indirizzi di studio.

Conoscenze e competenze al termine del biennio

A conclusione del primo biennio tutti gli studenti liceali devono:

  • aver acquisito un metodo di studio efficace e flessibile (area metodologica);
  • saper sostenere una propria tesi con rigore logico, identificare i problemi e individuare possibili soluzioni (area logico-argomentativa);
  • saper comunicare, usando il linguaggio verbale e non verbale, nel rispetto di sé, degli altri e del contesto (area socio-comunicativa);
  • aver acquisito una adeguata competenza testuale sia nella comprensione che nella produzione orale e scritta;
  • aver acquisito una competenza linguistico-comunicativa nella lingua inglese pari al livello B1 del Quadro Comune Europeo di riferimento;
  • saper collocare nella dimensione spazio-temporale fatti e luoghi della storia antica e altomedioevale, collegandoli alla realtà geografica moderna;
  • sapersi orientare criticamente dinanzi alle principali forme di rappresentazione cartografica, nei suoi diversi aspetti geofisici e geopolitici;
  • aver sviluppato le capacità di calcolo aritmetico e algebrico, conoscere i fondamenti della geometria euclidea, il linguaggio degli insiemi e delle funzioni, aver acquisito familiarità con gli strumenti informatici;
  • aver sviluppato un approccio di tipo fenomenologico basato su osservazione e descrizione nell’ambito delle scienze naturali, applicando il metodo sperimentale nei suoi aspetti essenziali;
  • aver acquisito una buona padronanza di sé e dello sviluppo funzionale delle proprie capacità motorie ed espressive anche attraverso la pratica di sport individuali e di squadra;
  • aver acquisito i principi fondamentali di salute, benessere, sicurezza e prevenzione.

In aggiunta a queste competenze trasversali gli studenti del primo biennio scientifico devono:

  • essere in grado di comprendere e tradurre testi in lingua latina individuandone le strutture morfosintattiche fondamentali;
  • essere in grado di osservare e descrivere con un linguaggio adeguato i fenomeni ottici, termici e meccanici;
  • saper utilizzare il disegno tecnico come strumento di rappresentazione di figure geometriche piane e solide e di proiezioni ortogonali;
  • saper comprendere e interpretare le opere architettoniche e artistiche dalle origini al basso Medioevo.

In aggiunta alle competenze trasversali gli studenti del primo biennio del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate devono:

  • conoscere le funzionalità di base e le caratteristiche dei sistemi operativi più comuni;
  • saper utilizzare gli strumenti informatici avendo consapevolezza delle conseguenze sociali e culturali di tale uso;
  • essere in grado di osservare e descrivere con un linguaggio adeguato i fenomeni ottici, termici e meccanici;
  • aver sviluppato un approccio di tipo fenomenologico basato su osservazione e descrizione nell’ambito delle scienze naturali, applicando il metodo sperimentale nei suoi aspetti essenziali;
  • saper utilizzare il disegno tecnico come strumento di rappresentazione di figure geometriche piane e solide e di proiezioni ortogonali;
  • saper comprendere e interpretare le opere architettoniche e artistiche dalle origini al basso Medioevo.

In aggiunta alle competenze trasversali gli studenti del primo biennio del liceo classico devono:

  • essere in grado di comprendere e tradurre testi in lingua latina e in lingua greca individuandone le strutture morfosintattiche fondamentali;
  • aver acquisito un’accurata competenza metalinguistica sia in Italiano che nelle lingue classiche.

I Consigli di Classe, al termine delle operazioni di scrutinio finale del primo biennio, compilano per ogni studente un certificato di assolvimento dell’obbligo scolastico, che attesta le competenze raggiunte nei quattro assi fondamentali in cui sono raggruppate le diverse discipline: asse dei linguaggi, asse matematico, asse scientifico-tecnologico e asse storico-sociale.

I livelli di competenza sono definiti secondo una scala che si articola in tre livelli:

  • livello base: lo studente svolge compiti semplici in situazioni note, mostrando di possedere conoscenze e abilità essenziali e di saper applicare regole e procedure fondamentali;
  • livello intermedio: lo studente svolge compiti e risolve problemi complessi in situazioni note, compie scelte consapevoli, mostrando di saper utilizzare le conoscenze e le abilità acquisite;
  • livello avanzato: lo studente svolge compiti e problemi complessi in situazioni anche non note, mostrando padronanza nell’uso delle conoscenze e delle abilità. Sa proporre e sostenere le proprie opinioni e assumere autonomamente decisioni consapevoli.

Conoscenze e competenze al termine dell’intero percorso di studi

A conclusione dell’intero percorso di studi tutti gli studenti liceali devono:

  • essere in grado di partecipare alla vita sociale e civile in modo attivo e responsabile (competenze sociali e civiche);
  • saper compiere le necessarie interconnessioni tra i metodi e i contenuti delle singole discipline (area metodologica);
  • aver sviluppato il giudizio critico, l’attitudine alla discussione razionale, la capacità di argomentare una tesi (area logico-argomentativa);
  • aver affinato le competenze testuali di comprensione e produzione sia orale che scritta;
  • conoscere il sistema letterario italiano e inglese con riferimenti a quello europeo ed extraeuropeo;
  • aver sviluppato una competenza linguistico-comunicativa nella lingua inglese pari al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento;
  • saper collocare nella dimensione spazio-temporale i principali eventi della storia moderna e contemporanea dell’Europa e dell’Italia nel quadro della storia globale del mondo;
  • essere consapevole del significato della riflessione filosofica in epoche e culture diverse;
  • aver approfondito i procedimenti caratteristici del pensiero matematico, conoscere le metodologie di base per la soluzione di problemi, anche utilizzando strumenti informatici;
  • possedere le conoscenze disciplinari e le metodologie tipiche delle scienze naturali, in particolare delle scienze della Terra, della chimica e della biologia;
  • saper collocare un’opera d’arte nel contesto storico-culturale di appartenenza, riconoscendone i materiali e le tecniche, i caratteri stilistici, i significati simbolici, il valore d’uso e le funzioni;
  • essere in grado di sperimentare varie tecniche espressivo-comunicative in sport individuali e di squadra, sempre con uno stile comportamentale corretto e responsabile;
  • consolidare e mettere in pratica le conoscenze dei principi fondamentali di salute, benessere, sicurezza e prevenzione.

In aggiunta alle competenze trasversali gli studenti del liceo scientifico devono:

  • aver acquisito una padronanza della lingua latina che consenta loro di leggere i testi più significativi della latinità, cogliendone i valori storici e culturali;
  • essere in grado di formalizzare un problema di fisica e applicare gli strumenti matematici e disciplinari utili per la sua risoluzione;
  • aver acquisito la padronanza del disegno geometrico come linguaggio e strumento di ricerca progettuale.

In aggiunta alle competenze trasversali gli studenti del liceo scientifico opzione scienze applicate devono:

  • essere in grado di formalizzare un problema di fisica e applicare gli strumenti matematici e disciplinari utili per la sua risoluzione;
  • aver acquisito la padronanza del disegno geometrico come linguaggio e strumento di ricerca progettuale;
  • padroneggiare i più comuni strumenti software per il calcolo, la ricerca e la comunicazione in rete, la comunicazione multimediale, l’acquisizione e l’organizzazione dei dati.

In aggiunta alle competenze trasversali gli studenti del liceo classico devono:

  • aver acquisito una padronanza delle lingue classiche che consenta loro di interpretare e commentare i testi più significativi del patrimonio letterario greco e latino, cogliendone i valori storici e culturali;
  • aver acquisito i concetti fondamentali della fisica e la consapevolezza della evoluzione storica ed epistemologica della disciplina.