Liceo Statale Scientifico e Classico

«Ettore Majorana»

Desio

Una scuola inclusiva

Il nostro Liceo pone al centro la persona: per questo, riconoscendo la specificità di ciascuno, incoraggia azioni volte al raggiungimento del successo di ogni alunno, definendo percorsi formativi e didattici che contribuiscano ad aiutare l’allievo nella costruzione del suo progetto di vita.

Per gli alunni disabili o con disturbi di apprendimento, con background migratorio o con altre difficoltà il liceo promuove una fattiva partecipazione alla vita scolastica attraverso un percorso a più fasi:

  • accoglienza, intesa come risposta personalizzata da parte dei singoli Consigli di Classe alla difficoltà manifestata dall’allievo;
  • integrazione, volta a favorire un reale scambio reciproco tra lo studente e il contesto scolastico;
  • inclusione, fase nella quale le diversità di ciascuno diventano un arricchimento per l’intera comunità scolastica.

Finalità

Ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare dei Bisogni Educativi Speciali (BES) per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per ragioni psicologiche o sociali, rispetto alle quali è necessario che la scuola offra una risposta adeguata e personalizzata al fine di favorire il successo scolastico e prevenire blocchi nell’apprendimento, agevolando la piena inclusione dell’alunno.

In accordo con la normativa ministeriale e coerentemente con la visione di scuola e società inclusive di cui il liceo “E. Majorana” si fa promotore, l’istituto elabora perciò un piano didattico personalizzato (PDP) contenente opportuni strumenti compensativi e misure dispensative per allievi portatori di bisogni educativi speciali temporanei o disturbi specifici dell’apprendimento, mentre redige un piano educativo individualizzato (PEI) per gli studenti diversamente abili.

Normativa e ulteriori informazioni sono presenti sul sito Internet dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia.

Ulteriori precisazioni per studenti con background migratorio

Il liceo aderisce al progetto TWIN, che attraverso un protocollo per l’accoglienza e l’accompagnamento di alunni con background migratorio vuole seguire la crescita e la progettualità dei minori e dei giovani provenienti da paesi stranieri tramite azioni integrate di accoglienza, orientamento e cittadinanza attiva. Ha lo scopo di condurre gli allievi attraverso un percorso formativo personalizzato che fornisca loro la possibilità di evolvere da un punto di vista cognitivo orientato all’autonomia, alla responsabilità ma anche alla professionalità. Nel far questo si avvale di figure di supporto all’integrazione quali docenti di sostegno e curricolari, mediatori e facilitatori linguistici, oltre a stagisti del corso di mediazione linguistica e culturale.

Istruzione domiciliare e scuola in ospedale

L’istruzione domiciliare e la “Scuola in ospedale” si collocano nella cornice più ampia di azioni mirate a favorire il successo scolastico e formativo di ciascun alunno: esse sono volte ad assicurare agli studenti ricoverati o costretti a casa da lunga degenza — per un periodo di almeno trenta giorni, anche se non continuativi, durante l’anno scolastico — pari opportunità, mettendoli in condizione, per quanto possibile, di proseguire il proprio percorso scolastico. In tali situazioni spetta al Consiglio di classe degli alunni interessati prevedere un adeguamento delle attività formative alle effettive esigenze degli stessi, mettendo in campo tutte le possibilità previste dalla normativa in termini di flessibilità dei percorsi, e designare un docente di riferimento che faccia da raccordo tra la scuola e lo studente.

In caso di istruzione domiciliare o nelle strutture sanitarie aderenti alla rete “Scuola in ospedale”, il liceo “E. Majorana” si impegna ad attivare videoconferenze che consentano all’alunno di seguire, per quanto possibile, le attività didattiche della sua classe e di mantenere uno stretto legame con i suoi compagni e docenti.

Normativa e informazioni sono presenti sul sito dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e sul portale dedicato. Per le scuole dell’area di Monza e Brianza è attiva una scuola in ospedale presso l’Ospedale San Gerardo di Monza – Fondazione MBBM.